Cos’è il PRP?

  • Home
  • Cos’è il PRP?

Il PRP, che sta per plasma ricco di piastrine, è una sostanza che si ritiene promuova la guarigione quando viene iniettata nel corpo. Il plasma è un componente del sangue che favorisce la coagulazione e contiene proteine.

Come utilizzare il metodo PRP per la caduta dei capelli?

/p>

La forma più comune di calvizia in tutte le persone è la cosiddetta alopecia androgenetica. È causato dall’influenza androgenica ereditaria sui follicoli piliferi; le donne con alopecia androgenetica sono più inclini alla caduta dei capelli. Inoltre, nelle donne si verifica raramente la caduta completa dei capelli. Negli uomini, la caduta dei capelli si verifica principalmente intorno ai 30 anni. La tecnica di infusione di PRP nel cuoio capelluto viene utilizzata per accelerare lo sviluppo dei capelli e prevenire la caduta dei capelli. La tecnica PRP è inoltre utilizzata nel trattamento dell’alopecia androgena, chiamata anche calvizia maschile. Secondo questo metodo, i microrganismi e i fattori di sviluppo delle piastrine fanno sì che i capelli si sviluppino nuovamente.

Quali sono i vantaggi delle iniezioni di PRP?

La tecnica PRP applicata ai follicoli piliferi può ristabilire i capelli alla sua stima unica e ridurre la calvizia. Pertanto, il trattamento PRP è particolarmente adatto per donne e giovani che stanno semplicemente vedendo che i loro capelli stanno diminuendo.

A volte i follicoli piliferi possiedono struttere fragili che portano a calvizie. Per questa situazione, anche il trattamento PRP può essere utilizzato in modo efficace. Inoltre, la tecnica PRP non ha abbastanza successo per chi diventa calvo a causa della chemioterapia o della radioterapia.

Quando si verifica il ripristino dopo il PRP?

La caduta dei capelli si attenua entro 2 o 3 settimane dopo la prima sessione di trattamento PRP. Dopo 1 mese viene eseguita la seconda seduta del trattamento. Un notevole aumento della crescita e dello spessore dei capelli si osserva entro 3-6 mesi negli individui che ricevono un trattamento con PRP. Dopo 6 mesi, viene verificato se il trattamento ha avuto successo. In generale si ottengono risultati soddisfacenti. 

Il trattamento PRP è adatto a tutti?

Il trattamento PRP è adatto alla maggior parte delle persone sane. Alcune persone per le quali il metodo PRP non è adatto sono:

– Persone con conta piastrinica insufficiente nel sangue.

– Persone con malattie epatiche croniche.

– Pazienti oncologici.

– Persone che assumono anticoagulanti.

– Persone che fumano molto e bevono molto alcol.

– Persone che assumono farmaci antinfiammatori.

Oltre a queste persone, il PRP è un metodo di trattamento molto utile per coloro che lo specialista ritiene opportuno.

PER IL PREZZO
Chiama Ora: +90 539 306 68 60
X